Lettere
Commenta1

Comitato pro Agazzi: “Con Bonaldi
una spremuta di tasse e tributi”

da Comitato Elettorale Agazzi

Nei giorni scorsi il candidato Sindaco di P.D.L., Terzo Polo, Agazzi Sindaco per Crema e Crema Futura, Antonio Agazzi, ha espresso pubblicamente apprezzamento per la richiesta che l’On.le Alfano ha rivolto al Governo Monti in merito al fatto che l’Imu fosse “una tassa una tantum, da non riproporre nel 2013 e da rateizzare”, trattandosi di una botta dura da assorbire per molte famiglie.

Ha sfidato Bonaldi e le forze di sinistra che La sostengono a esplicitare, con altrettanta chiarezza, il proprio pensiero su una questione importante per tanti cremaschi, per molti dei quali la prima casa è anche l’unica casa, frutto del lavoro e dei sacrifici di una vita.

Bonaldi e le sinistre non hanno fiatato. E’ calato un silenzio impenetrabile.

In compenso girano per la città a promettere tutto e il contrario di tutto, senza dire ai cittadini dove andranno a reperire le risorse.

Due più due fa quattro: Bonaldi e le sinistre – con la Loro “Officina” – si preparano, in caso di malaugurato successo – a somministrare ai cremaschi una spremuta di…tasse e tributi.

Anche perchè, delle due l’una: o non onoreranno le promesse a buon mercato che vanno distribuendo a piene mani o inaspriranno, inevitabilmente, la pressione fiscale e tributaria; tertium non datur.

Bonaldi e le sinistre hanno il dovere di rispondere ad Agazzi e, soprattutto, ai cremaschi: che cosa pensano dell’Imu? In che modo la applicheranno se dovessero essere Loro ad amministrare Crema? Se non credono nella sussidiarietà, cioè nel fatto che laddove nella società civile ci sono talenti e competenze il pubblico deve ritirarsi – è questo un principio e metodo cardine del programma di Antonio Agazzi – ma, al contrario, nell’interventismo del Comune nel sociale, nella cultura…come potranno sostenere i costi di tale invasività del pubblico?

Ora, finalmente, parlano di revisione delle Partecipate ma non dimentichino i cremaschi che tale pletora di Aziende Pubbliche a incastri è nata con Ceravolo, Pagliari, Strada, Garatti e con la Loro cultura e pratica di “socialismo municipale”.

Cremaschi avvisati…mezzi salvati.

 

Comitato Elettorale Antonio Agazzi Sindaco di Crema

 

© Riproduzione riservata
Commenti