Cronaca
Commenta

“Che ci prendano in considerazione”
via Colombo chiede risposte alla politica
con un presidio e la raccolta firme

Dopo la raccolta firme si passa al presidio. A pochi giorni dalla fine di aprile, termine previsto per l’entrata in funzione del nuovo depuratore industriale collocato in fondo alla via, i residenti di via Colombo si fanno avanti con una nuova iniziativa.

LUNEDI IL PRESIDIO

Oltre a chiedere un confronto aperto con l’attuale amministrazione, via Colombo pone la questione anche ai candidati sindaco: per incontrarli ha organizzato un presidio di raccolta firme, che si terrà in via Colombo lunedì prossimo dalle 17.30 alle 19.30.

VIA COLOMBO CHIEDE RISPOSTE

La mobilitazione dei cittadini interessati era iniziata qualche giorno fa con una raccolta firme tuttora in corso, ma alla lettera inviata al sindaco non è seguita alcuna convocazione: “Noi non siamo abitanti di serie B” si legge dal comunicato diffuso alla stampa “Vorremmo che la nostra preoccupazione fosse presa seriamente in considerazione e che di via Colombo si abbia veramente cura”. I residenti chiedono con urgenza la messa in sicurezza della via e la realizzazione della bretella di collegamento alla tangenziale, per evitare che le autobotti cariche di reflui transitino in zona residenziale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti