Commenta

Stefania Bonaldi scrive al sindaco:
Ambito Territoriale Ottimale cremasco
per una nuova gestione dei servizi

Stefania Bonaldi lancia l’ATO cremasco. La candidata di centrosinistra ha scritto al sindaco di Crema Bruno Bruttomesso e al presidente del Consiglio comunale Antonio Agazzi per avanzare la proposta che a suo avviso potrebbe riportare città e territorio cremasco a rivestire un ruolo di primo piano.

L’ATO PER UNA GESTIONE TUTTA CREMASCA

“C’è  un tema strategico, che riguarda le scelte che il territorio deve assumere rispetto ad alcuni servizi, tra cui quello dell’igiene ambientale” dichiara Bonaldi, che entro il 31 maggio vorrebbe sottoporre alla Regione la richiesta di costituire l’ambito territoriale con i 51 comuni che oggi fanno parte di Scrp. L’idea di costituire un Ambito Territoriale Ottimale nasce dalla volontà di staccarsi dal contesto provinciale, che per dimensioni e composizione renderebbe difficile impostare strategie specifiche per il bacino d’utenza cremasco. “E’ davvero preoccupante ed è davvero reale il rischio che a pagarne le conseguenze sia la qualità del servizio reso ai cittadini” commenta la candidata di centrosinistra, che intravede nell’integrazione dei servizi pubblici di tutto il cremasco una soluzione gestionale e finanziaria ottimale. Se appoggiata da sindaco e presidente del consiglio comunale. la proposta verrà valutata il prossimo 19 aprile nell’ambito della prossima assemblea di Scrp.

l.g.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti