Ultim'ora
Commenta

Icos, derby di alta classifica:
arriva la Pomì Casalmaggiore,
ma l’obiettivo non cambia
Barbieri: “Vietato perdere punti”

Vigilia di Pasqua particolare per il sestetto violarosa, che domani scenderà sul parquet di un Pala Bertoni che si preannuncia caldissimo, visto il derby di alta classifica con la Pomì di Casalmaggiore.

ALTA CLASSIFICA

Un punto separa la squadra di Leo Barbieri, da quella di Gianfranco Milano e, a guardar bene la classifica si capisce subito l’importanza del match: infatti, a seguire la capolista Giaveno, c’è proprio l’Icos, a braccetto con Loreto, con 58 punti e subito dietro Casalmaggiore con 57.
“A 5 gare dalla fine – afferma Leo Barbieri – la classifica dice tutto. La gara di domani non sarà decisiva, ma è molto importante perché ormai, chi vuole stare nelle prime posizioni – afferma il coach – non può permettersi di perdere punti”.

GRANDE RAPPORTO CON LA CITTÀ

Il derby si sa, porta qualche stimolo in più e il pubblico delle grandi occasioni: “Siamo consapevoli di questo e motivati a fare bene, vista anche la bella prova di domenica contro Giaveno – dice Barbieri – e per questo, voglio fare i complimenti alle mie ragazze”.
Quanto al pubblico, per Barbieri l’affetto che Crema ha riservato nell’arco di tutto il campionato alle sue ragazze è encomiabile: “Ci hanno sempre sostenuto, non solo nelle partite di cartello – dice l’allenatore – per me è stata una grossa sorpresa e va dato merito alle ragazze, per il rapporto che hanno saputo instaurare con la città e per il loro attaccamento alla maglia”.

CASALMAGGIORE CON LA MIGLIORE PANCHINA

Parliamo di Casalmaggiore: “Ho detto più volte e fin dall’inizio del campionato, che loro sono la squadra che in questa A2 ha la migliore panchina, in grado di cambiare le sorti degli incontri, una vera arma in più. E poi – conclude Barbieri – sono riusciti a costruire un sestetto forte, con ragazze che hanno fatto grandi cose lo scorso anno a Pontecagnano e giovani di sicuro valore”.
La panchina, che invece non aiuta l’Icos: “Noi stringiamo i denti, perché giocano sempre le stesse ragazze – dice Barbieri – abbiamo poche possibilità di cambi, ma sopperiamo a questo, con tanto entusiasmo, che ci consente di cancellare anche qualche acciacco”.
Per la cronaca, ancora fuori Baggi e Cagninelli, mentre la Nicolini è recuperata.

Ilario Grazioso

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti