Commenta

Piloni: “Lista del Pdl, una sola novità:
l’assenza dell’ex capogruppo Martelli”

Lettera scritta da Matteo Piloni

“Proposta rassicurante e realistica”. Così Antonio Agazzi ha definito, prima che fossero resi noti i nomi, il “pacchetto” elettorale che lo sostiene. Ora i nomi delle liste sono noti. E quella del Pdl offre, è vero, una sicurezza e documenta una realtà. Nella lista ritroviamo praticamente tutti i protagonisti di questi cinque anni.

Cinque anni di litigi continui, non solo fra sindaco e giunta, fra giunta e gruppi consiliari, ma anche, per quanto riguarda il Pdl, all’interno del gruppo stesso.

Ricordate la porta sbattuta da Ancorotti e le frasi sprezzanti che l’ex assessore riservò al sindaco, all’amministrazione e ai suoi? Ebbene Ancorotti è capolista del Pdl.

E ricordate le “sentinelle” che tante polemiche sollevarono e tanti cambiamenti invocarono, senza peraltro ottenere alcun risultato? Ebbene sono tutti lì, a far bella mostra di sé, naturalmente insieme a coloro che sono stati oggetto dei loro strali, in una lista il cui tasso di rinnovamento è prossimo allo zero. Anzi, lo stesso candidato sindaco è una di quelle “sentinelle”.

Dice: sì, ma ora cambieremo davvero. E come? Spostando magari Beretta dalla giunta alla presidenza di una società partecipata?

Per la verità un rinnovamento c’è. Anzi due. Spicca un’assenza nella lista, quella dell’ex capogruppo Martelli, l’unico che in qualche modo ha affrontato la fatica di Sisifo di tenere insieme quell’armata, rinunciando alla fine per sfinimento. E l’assenza di Bruttomesso, il sindaco uscente. Il segno del fallimento della loro esperienza.

La lista del Pdl è per certi aspetti davvero rassicurante e realistica. Siamo tutti sicuri che, se avranno anche solo un pezzetto di potere da gestire, lo faranno non per il bene della città e dei cittadini, ma per il vantaggio loro e dei loro sodali. E naturalmente litigando. Esattamente come hanno fatto in questi anni.

Matteo Piloni (coordinatore Partito Democratico)

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti