Cronaca
Commenta

Dal successo nella Festa dell’Albero
alla realizzazione del progetto
“Classe all’aperto”
Gli alunni della Primaria di Castelnuovo
lanciano un appello alla città:
“Aiutateci a realizzare un desiderio”

La classe della Primaria di Castelnuovo vincitrice della Festa dell’Albero

 

Dalla vittoria ottenuta alla Festa dell’Albero alla nascita del progetto “Classe all’aperto”. L’entusiasmo e l’impegno verso l’ambiente e per una scuola sempre più accogliente dei bambini della classe IV della Primaria di Castelnuovo non si ferma. Per questo alunni e genitori che danno vita all’associazione Amiciscuole Castelnuovo chiedono ai cremaschi di sostenere questo progetto che cela un desiderio: abbellire il giardino della struttura per consentire di seguire le lezioni all’aperto.

Bimbi al lavoro

“Abbiamo lavorato con tanta pazienza – scrivono gli alunni della Primaria riguardo alla loro partecipazione alla Festa dell’Albero -, ma soprattutto con precisione e così ci siamo guadagnati la vittoria. In realtà solo i nostri insegnanti sapevano che si trattava di un concorso. Noi abbiamo realizzato questo progetto perché ci piace il nostro giardino, ma lo vorremmo ancora più accogliente ed ecologico. Così abbiamo navigato in rete alla ricerca di informazioni sulle piante autoctone della Pianura Padana. Siamo entrati nel sito del Parco didattico di Castelleone e abbiamo discusso a lungo prima di scegliere piante “sicure” (senza bacche velenose e lunghe spine). Ed è iniziata la fase operativa: qualcuno ha colorato la mappa del giardino (realizzata con l’aiuto di Google earth), altri hanno disegnato gli arbusti, le piante aromatiche, i tronchetti-sgabello, panchine ecologiche… ma l’elemento centrale sono state le aule all’aperto. Infatti ci piacerebbe tanto studiare, leggere e disegnare all’ombra di un bel gazebo fiorito. Tutti gli elementi sono stati ritagliati e posizionati sulla mappa facendo attenzione a non creare ostacoli al gioco. Fatta la legenda mancavamo solo noi: ecco le foto delle nostre faccine con disegnati i nostri corpicini in movimento. Ci piacerebbe tanto realizzare questo progetto ma abbiamo bisogno di aiuto.” E sarebbe bello che il loro appello alla realizzazione delle aule all’aperto possa tradursi in qualcosa di concreto già in concomitanza con il 50° anniversario della scuola di Casltenuovo.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti