Cronaca
Commenta

Tagli di risorse al Terzo Settore
e Cittadella del Volontariato
negli ex Stalloni
al centro dell’incontro
fra Strepparola e Bonaldi

Nel suo tour di incontri pre-elettorali, per conoscere le varie realtà che operano nel territorio, per Stefania Bonaldi è stata la volta di Giuseppe Strepparola , presidente di Auser Cremona e portavoce del Forum del Terzo Settore.

FONDO REGIONALE PER LE POLITICHE SOCIALI

“Con Strepparola, ho condiviso delle riflessioni circa la necessità di chiedere alla Regione l’adeguamento del Fondo per le politiche sociali – dice Bonaldi – ma l’incontro è stato anche l’occasione per parlare del bilancio comunale, che si andrà a discutere giovedì”.

Da parte sua, Strepparola si concentra sulle problematiche riguardanti i tagli al Terzo Settore: “Come Forum, stiamo verificando la possibilità di incontrare tutti i candidati, perché questi temi riguardano tutti”. Sono tante le preoccupazioni per il Forum del Terzo Settore: “I tagli, incidono sempre più sulle persone fragili – dice Strepparola – e un numero maggiore di cittadini, si rivolge a istituzioni e pubbliche amministrazioni, che non sono in grado di dare risposte. Per far fronte a tutto – conclude Strepparola – occorrono risorse e disponibilità del Terzo Settore, che sono possibili solo attraverso un tavolo comune, che affronti le questioni”.

EX STALLONI

La candidata del centrosinistra si è dimostrata sensibile alle tematiche affrontate da Strepparola, il quale non perde l’occasione, per ribadire una richiesta fatta da tempo, rispetto all’utilizzo dell’area ex Stalloni: “Già dal mese di maggio dell’anno scorso, abbiamo espresso a Regione, Provincia e Comune di Crema, la nostra priorità – afferma Strepparola –: quella di realizzare nell’area ex Stalloni la cittadella del volontariato, dove poter inserire tutte le associazioni del terzo settore”.

Stefania Bonaldi risponde che nel programma del centrosinistra ci sarà spazio per questo: “Il primo step è ottenere l’immobile dalla Regione, poi bisognerà coinvolgere la città, perché c’è sintonia quanto alla vocazione sociale che ha il bene, ma occorre avere cautela, perché vi possa essere anche la sostenibilità economica – afferma la Bonaldi – visto che viviamo in una situazione dove, anche poche migliaia di euro di finanziamento alle associazioni vengono meno, figuriamoci dover affrontare un investimento come quello di intervenire sulla struttura, che richiede necessariamente, finanziamenti da parte di enti terzi”.

CENTRODESTRA POCO CORAGGIOSO

Visto l’approssimarsi dell’appuntamento di giovedì in aula Ostaggi, quando si parlerà di bilancio, Stefania Bonaldi ne approfitta, per criticare le scelte operate dalla giunta di centrodestra: “Ci si è accontentati di finanziare numerose poste di bilancio solo fino a giugno – dice Bonaldi – dimostrando poco coraggio”. Diversi gli esempi che porta la candidata del centrosinistra, dai tagli alle associazioni, alla stessa convenzione con il San Luigi, finanziata fino a giugno: “Se non ci sono queste realtà a fare da tampone – dice Bonaldi – in situazioni di fragilità, il minore andrà in affidamento”.

Ilario Grazioso

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti