Ultim'ora
Commenta

Lega Nord, ecco gli uomini di Torazzi
“Lista bene assortita,
rappresenta la nostra gente”
Ma non mancano le defezioni eccellenti

Nella foto Lupo Pasini, Torazzi e Longhino

 

“Una lista ben assortita, all’interno della quale trovano rappresentanza tutte le categorie sociali”. Alberto Torazzi, candidato sindaco della Lega Nord, descrive così i 24 aspiranti consiglieri che alle prossime amministrative di maggio correranno sotto l’insegna di Alberto da Giussano. Uno schieramento, quello del Carroccio, che mette in vetrina il segretario cittadino Walter Longhino nella veste di capolista (“Sono onorato, credo sia un premio alla mia onestà e alla dedizione al partito” dirà nel corso della conferenza stampa) e schiera altri pezzi da novanta come Alberto Lupo Pasini (candidato sindaco mancato stando alla definizione di Torazzi), l’attuale capogruppo in consiglio Felice Tosoni e il medico Giorgio Depetri. Compare invece solo al numero 15 Cesare Giovinetti, l’ex sindaco della città. “È solo perché Cesare vuole dare una mano, ma, a causa dei molteplici impegni, preferisce che siano valorizzati altri”, spiega Torazzi. Il deputato riassume brevemente le linee della campagna elettorale che avrà carattere locale, ma con venature che riguardano anche la politica nazionale.

PARTECIPATE

“Certo – conferma -, è indubbio che sarà un test in quel senso per vedere chi sceglierà la gente fra i partiti che sostengono un governo, quello di Monti, che sta togliendo tutto alla nostra gente e la Lega che a questo genere di cose si oppone”. Dall’Imu, alla ventilata riforma dell’articolo 18, alla riforma delle pensioni di anzianità l’attacco di Torazzi è senza sconti. In chiave locale il candidato sindaco sembra avere a cuore la strategia che sarà messa in campo sulle società partecipate. “Siamo stati noi i primi a denunciare un sistema di cose che proprio non andava – spiega -, ed è stata questa una delle ragioni che hanno portato alla rottura dell’alleanza con il Pdl. In questi giorni ho letto ancora di interventi contro i doppi incarichi. Non possiamo che essere d’accordo. Vorrei solo precisare una questione: Giuseppe Tomaselli, nostro vecchio militante, all’interno delle partecipate non è in quota Lega ma la sua è a pieno titolo una nomina Pdl. La vicenda la conoscete tutti: a lui il direttivo, a larga maggioranza, aveva chiesto un passo indietro”.

ALLEANZE

Torazzi ribadisce che il Carroccio punta decisamente al ballottaggio (“Ce la giocheremo con il Pdl, anche perché il centrosinistra ha imbarcato di tutto: vorrei proprio capire come faranno eventualmente a governare”). Il discorso sugli apparentamenti al secondo turno è dunque prematuro. “Dipenderà – precisa -, anche dal numero di voti. Personalmente dico che stimo Agazzi, è una sorta di eretico del Pdl. Ma è anche vero che in caso di successo per amministrare avrà bisogno di quella componente del suo partito che si è scontrata con noi e che considero più retriva. Stesso discorso vale per Bonaldi. Qual è la vera anima della sua coalizione? Noi di questi problemi non ne abbiamo: il nostro programma è chiaro e riguarda il bene della nostra gente”.

ASSENTI

Nello scorrere i nomi dei candidati del Carroccio, alcune riflessioni ruotano attorno ad alcune assenze eccellenti. A cominciare proprio dall’ex segretario provinciale Angelo Barbati. “Nessun mistero – svela Torazzi -, dopo la mia candidatura ho chiesto un impegno preciso a favore della città. Lui, che già è capogruppo a Trescore, ha altre funzioni da svolgere all’interno del partito”. Incalzato sull’assenza di Matteo Soccini e Bernadette Bossi, altra possibile candidato sindaco, Torazzi risponde in modo serafico: “Soccini è assessore provinciale, invece Bossi non ha dato la sua disponibilità per ragioni private e professionali”.

LISTA

Walter Longhino, Alberto Lupo Pasini, Felice Tosoni, Giorgio Carlo Depetri, Marco Luca Fornaro, Dino Paolo Losa, Giovanni Vigani, Andrea Bombelli, Gian Primo Moretti, Bruno Guerini Rocco, Domenico Valota, Patrizia Pasquini, Luciana Corbani, Angelo Luppo, Cesare Giovinetti, Emanuel Ferrari, Simona Carpani, Umberto Ciccone, Andrea Colombo, Luisa Scialone, Manuela Sari, Mauro Resconi, Mauro De Gaudenzi, Ettore Bettinelli.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti