Commenta

Degrado delle Mura Venete,
lettera alla Soprintendenza:
necessario un vostro sopralluogo

Lettera scritta da Emanuele Coti Zelati

Alla cortese attenzione del dottor architetto Diego Morato,

con la presente, io sottoscritto Emanuele Coti Zelati, residente a Crema, sono a segnalare alla Vs. attenzione la necessità di un intervento o quantomeno di un sopralluogo alla cinta delle antiche mura venete della mia città.

Ho infatti constatato che in più punti le mura versano in uno stato di abbandono e degrado che le rendono, a mio avviso, potenzialmente pericolose oltre al fatto che è minacciato l’importante patrimonio storico – artistico della città, rappresentato dalla cinta muraria stessa. Sono inoltre a sottolineare la generale situazione di rovina e abbandono, da imputare alla colpevole mancanza di interventi di manutenzione dell’Ammministrazione Comunale degli ultimi anni, che rende difficile stabilire quali siano i punti di maggior pericolo e degrado.

In considerazione dell’importanza rivestita dalle antiche mura venete nel patrimonio e nella cultura storica locale , sono pertanto a sollecitare un Vs. celere intervento.

Restando a Vs. completa disposizione, colgo l’occasione per esprimere i miei migliori saluti.

Emanuele Coti Zelati

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti