2 Commenti

Il Terzo Polo sostiene Antonio Agazzi
e sposta la coalizione verso il centro
Agazzi: “Siamo l’unica novità per Crema”

Il Grande Centro è diventato realtà. “La nostra è la soluzione al bipolarismo” dichiara il leader cremasco del Terzo Polo Martino Boschiroli, “E’ un’esperienza pilota, uno dei primi casi in Lombardia, che dopo lunghe indecisioni si è tradotta nel sostegno al vincitore delle primarie di centrodestra Antonio Agazzi”.

UNITI DAGLI IDEALI DEL PPE

Il coordinatore provinciale dell’Udc Giuseppe Trespidi sposta le appartenenze politiche sul piano internazionale: “Siamo tutti accomunati dagli ideali del PPE, ora lavoriamo per dare a Crema un’alternativa valida tra l’amministrazione uscente e l’opposizione”. “Antonio Agazzi rappresenta un nuovo profilo capace di raccogliere anche la preferenza di elettorato moderato, dei giovani e dei gruppi di ispirazione cattolica” commenta Boschiroli. Concorda anche il rappresentante locale di Alleanza Per l’Italia Dante Pedrini, che con la nuova alleanza vede concretizzarsi il sogno di un nuovo Centro all’interno di una matrice condivisa con il Pdl.

I PROGETTI DEL TERZO POLO

La presenza del Terzo Polo si concretizza in un programma articolato su tre punti fondamentali, dal rilancio di Crema come capo comprensorio alle grandi battaglie cittadine per la difesa del territorio come il tribunale o la gestione dei servizi pubblici, senza dimenticare la volontà di riportare l’Ersaf a beneficio dei cittadini.

AMPIA PRESENZA DI CENTRO

“Sono orgoglioso delle mie radici politiche, la loro persistenza è segno di concretezza” dichiara il rappresentante di coalizione Antonio Agazzi, che vede in questo nuovo progetto l’evoluzione di un percorso iniziato in gioventù e ora ripreso come candidato. Agazzi sottolinea l’intenzione di coniugare i “vecchi amici” di Pdl e Udc con le nuove conoscenze sorte con il Terzo Polo, esnza dimenticare le liste civiche che appoggeranno la coalizione di centrodestra.

“SIAMO L’UNICA NOVITA’ “

Lanciando uno sguardo al panorama elettorale Agazzi scuote la testa: “Non c’è nulla di nuovo oltre a noi: tra liste civiche che dopo cinque anni di militanza cambiano area politica e coalizioni che formano armate tutt’altro che invincibili siamo l’unica proposta rassicurante”.

Lidia Gallanti

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Rocco

    La Democrazia Cristiana è l’unica cosa nuova? la vera e unica novità per Crema e per il paese? è per questo che stiamo andando sempre peggio.
    che tristezza.

  • jena

    NUOVO?!?…se questo è il nuovo stiamo freschi…tutti giovani noiosi che non hanno uno slancio verso una politica che deve essere moderna…mica bacia pile e nostalgici dello scudo crociato…che noia