3 Commenti

Pendolari, già oltre 100 le firme
della petizione online contro l’abolizione
del settimanale 5 giorni degli autobus
Nel mirino anche la Provincia

Oltre 110 firme raccolte online, che vanno ad aggiungersi alle centinaia di adesioni sottoscritte in appositi moduli. La marcia dei Pendolari Cremaschi contro l’abolizione dell’abbonamento settimanale di 5 giorni dell’autobus non si ferma. “Dopo aver letto le risposte per nulla convincenti di AddaTrasporti ed in attesa di quelle della Provincia di Cremona che ha avallato le scelte dell’azienda in materia di disposizioni tariffarie – scrivono i pendolari -, abbiamo deciso di attivare una raccolta firme sia in modalità tradizionale con la distribuzione di moduli sui bus, sia in modalità on-line al seguente indirizzo web: http://www.firmiamo.it/ripristino-abbonamenti-settimanali-5-giorni”.

Nel mirino dei Pendolari Cremaschi non ci sono solo le aziende che si occupano di trasporto pubblico, ma la stessa Provincia di Cremona. “Chiediamo all’assessore Leoni – puntualizzano gli esponenti del comitato -, alla luce di alcune sue dichiarazioni dove afferma che si è in una fase di transizione che consente la cancellazione del cinque giorni, se nel nuovo contratto di servizio sia previsto o meno il ripristino di quel particolare abbonamento”.

Accanto alla petizione moltissimi anche i commenti lasciati sia dagli utenti del servizio sia da esponenti delle amministrazioni locali, molto critici nei confronti della situazione venuta a generarsi sul fronte tariffe.

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • giuseppe torchio

    nel rinnovo 2008 la mia giunta (assessore Alloni) non consentì alla richiesta dell’azienda di trasporto, sviluppò efficientamenti ed economie di scala e mantenne l’abbonamento a 5 gg. inoltre le guardie della provincia ed il personale abilitato del settore trasporti facevano le verifiche sull’affollamento degli autobus. Elementi che creavano disturbo a qualcuno ma necessari per la qualità del servizio. Ora la petizione non ha una valenza partitica stretta ed è corale, da parte di tutta l’utenza. Tuttavia nasce da una decisione sbagliata dell’attuale giunta, senza attendere nemmeno l’operatività del nuovo TPL (trasporto pubblico locale) che dovrebbe essere operativo da luglio. Se la conferenza dei Capigruppo, che si riunisce domani alle 14,30, lo confermerà, ne parleremo il 27 marzo, nella seduta del consiglio provinciale (dalle 14,30 alle 19,00) chiamato ad esprimersi sulla mozione presentata dal mio gruppo consiliare per il ripristino dell’abbonamento 5 gg.

    • Sergio

      In attesa degli sviluppi da lei evidenziati, auspicando che tra i lettori di questo quotidiano online ci siano anche gli amministratori locali, sarebbe interessante ed utile che le giunte comunali si attivino nell’incrementare i controlli dello stato di affollamento dei bus, in particolare di quelli degli studenti che storicamente risultano sempre strapieni.
      Se possibile ci vorrebbe anche un maggior monitoraggio della Provincia magari con l’aiuto enti locali, per una verifica più sistematica dei livelli di servizio: sia mai che per far vedere che i bus studenteschi sono più che sufficienti, l’azienda attinga mezzi e autisti dalle corse che riguardano i pendolari-lavoratori.
      Nessuno si stupisca: magari si tratta di coincidenze, ma la sensazione che rimane quando aspetti più di 1h che passi almeno uno dei tre bus previsti è quella.

  • Sergio

    Una delle variegate giustificazioni che hanno portato i signori di ADDATRASPORTI è stato che “molti studenti viaggiano anche il sabato usando l’abbonamento 5gg”.. che dire? Per un’incapacità organizzativa della loro azienda nello strutturare i controlli, automaticamente tassano tutti i pendolari?
    Inoltre: ci portino i numeri, e forniscano anche agli studenti un servizio a livello di decenza, non quello che si vede ogni mattina: studenti seduti sugli scalini di salita/discesa o schiacciati contro le porte! Poi lasciamo perdere quelle che vengono fatte accomodare sul cruscotto alla faccia della sicurezza!!!!!!!!!!!!