Un commento

Difende la sua ragazza dal molestatore,
operaio 24enne finisce all’ospedale:
è in prognosi riservata

Finisce all’ospedale per aver difeso la fidanzata. La vittima è un operaio 24enne residente in un paese della bassa bergamasca, che si trova ricoverato in prognosi riservata per il forte trauma cranico rimediato dopo l’aggressione subita.

IL FATTO

L’episodio è avvenuto alcuni giorni fa, ma è stato reso noto solo in queste ore dai Carabinieri che stanno ancora indagando. A ricostruire i fatti sono i militari della stazione di Pandino, intervenuti in un paese della zona dopo una chiamata al 112 che denunciava un’aggressione nata per questioni sentimentali. Giunti sul posto i carabinieri hanno trovato il 24enne ancora frastornato. L’uomo si trovava nell’abitazione della sua ragazza quando è scoppiata una furibonda lite con i vicini di quest’ultima. A generarla proprio le lamentele del bergamasco nei confronti di un ventenne che vive con i familiari accanto alla giovane, protagonista di alcuni apprezzamenti pesanti nei suoi confronti. Dalle parole, però, si è passati ai fatti, con il padre del presunto molestatore, un 50enne di origine romeno, che si sarebbe avventato sull’operaio spalleggiato da altri amici.

REFERTO MEDICO

Il bergamasco, percosso alla testa, è stato accompagnato al pronto soccorso, dove, a distanza di quasi una settimana, i medici non hanno ancora sciolto la prognosi. I carabinieri, nel frattempo, stanno procedendo nella verifica dei fatti e al termine dell’indagine potrebbero scattare i deferimenti all’autorità giudiziaria.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • GIanni

    Ti pare se non ci sono di mezzo dei romeni…