Commenta

Un rapinatore seriale legato
alla banda della Comasina
il ladro d’auto arrestato dalla Polstrada

Non un semplice ladro di auto, ma un pericoloso pluripregiudicato che nel corso della sua storia di malavitoso si è trovato ad operare gomito a gomito con la banda della Comasina.

CURRICULUM

Si tratta di Claudio C., il 65enne arrestato due giorni fa dalla Polizia Stradale dopo un lungo inseguimento sulla Paullese che ha portato gli uomini di via Macallè da Spino d’Adda a Milano, zona piazzale Corvetto. Gli agenti l’hanno scoperto approfondendo le informazioni sul suo curriculum malavitoso fatti di rapine, sequestri di persone, lesioni e infiniti colpi messi a segno nella Milano degli anni Settanta, quella di criminali “di ghiaccio”. E glaciale, spiega il sovrintendente Mauro Bleve, è stato il comportamento tenuto dall’uomo mentre i poliziotti di Crema lo ammanettavano.

PROBLEMI DA SALUTE

Claudio C, che ha trascorso circa 20 anni della sua vita in carcere, aveva lasciato la casa circondariale di Cà del Ferro nel 2009. Saldato il conto con la giustizia e afflitto da seri problemi di salute sembrava avesse scelto la via dell’anonimato. Ma l’ha fatto solo fino a mercoledì mattina, quando ha rubato a Ombriano un’Alfa Romeo 145 e si è immesso sulla Paullese nel tentativo di raggiungere la metropoli.

INSEGUIMENTO

La sua corsa, invece, è finita fra i palazzi della periferia milanese, prima braccato e poi bloccato dalla pattuglia della Stradale di Crema. Claudio C. è già comparso davanti ai giudici del tribunale di Milano per rispondere di furto e resistenza. Il processo, però, è slittato in quanto gli avvocati hanno chiesto i termini a difesa. Il pluripregiudicato al momento si trova rinchiuso nel carcere di San Vittore.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti