Cronaca
Commenta

Donna aggredita e rapinata in via Dante
nei guai un minorenne
e un giovane straniero

Un sedicenne finisce nei guai per borseggio sfociato in rapina ai danni di una donna. E con il minorenne, per il medesimo reato, è stato deferito all’autorità giudiziaria un 22enne nordafricano. L’episodio, risolto dai carabinieri di Crema dopo un’accurata indagine, risale all’inizio del mese scorso, quando la 44enne vittima fu aggredita in via Dante da due sconosciuti che agirono a volto scoperto e che la spintonarono a terra per sottrarle il portafogli con all’interno circa 400 euro. Nonostante i pochi particolari a disposizione e una denuncia formalizzata a distanza di un giorno dall’aggressione – la donna, comunque, non riportò lesioni -, i carabinieri sono riusciti a risalire ai presunti autori del misfatto stringendo il campo ad una rosa di conoscenti della vittima, i soli che potevano con discreta certezza sapere che in quei giorni la 44enne disponeva di una certa liquidità monetaria. Dagli interrogatori sono emersi i primi sospetti sul minorenne, che, accompagnato in caserma da un genitore, ha ammesso le proprie responsabilità. L’attenzione si è poi spostata sul 22enne, al momento risultato però irreperibile. Per i due è scattato il deferimento in stato di libertà in quanto ritenuti responsabili del reato di rapina.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti