Commenta

Erogasmet, ko che brucia
L’ultima della classe Bergamo
supera i cremaschi all’overtime

Una brutta Erogasmet rimedia una scottante sconfitta contro l’ultima della classe, la Virtus Bergamo, in una partita condizionata anche dall’arbitraggio. In un incontro dove il coach Alessandro Galli ha dovuto centellinare la presenza in campo della sua principale bocca da fuoco, Paolo Denti, immediatamente caricato di falli, i cremaschi avevano quasi portato a casa il due punti, trovandosi sul 52 a 44 a 90” dal termine, innervosendosi però troppo nel finale e fallendo diverse occasioni ai tiri liberi mentre Bergamo ricorreva al fallo sistematico. Il nervosismo di un finale di gara arroventato dalle decisioni arbitrali e la sterilità dalla lunetta dei cremaschi portavano al 53 a 53 con conseguente supplementare. Nel primo overtime le due formazioni terminavano ancora in parità 58 a 58, con Crescentini che falliva il tiro della vittoria per Crema. Nel secondo, Bergamo trovava quel minimo di precisione che gli consentiva di chiudere il match avanti 75 a 65, con gran merito del neoacquisto Mascherpa, mattatore dell’incontro con 28 punti messi a referto. Tra i cremaschi notevole la prestazione balistica di capitan Rossetti, autore di 25 punti. Due espulsioni, tre uscite per cinque falli (nessuna tra gli avversari) ed un tecnico comminato ad un modello di comportamento in campo come Degli Agosti hanno lasciato l’amaro in bocca ai dirigenti cremaschi.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti