Commenta

L’Udc lancia Boschiroli candidato sindaco
e lavora al progetto grande centro
Ma Capetti gela tutti:
“Una candidatura che non esiste”

L’Udc lancia Martino Boschiroli candidato sindaco in attesa di capire lo scenario che sta andando delineandosi nel centrodestra. Nessuno fra i centristi lo dice apertamente, ma quella del segretario cittadino potrebbe essere una candidatura strumentale aspettando che qualcosa accada, soprattutto all’interno del principale partito della città, il Popolo della Libertà, dove la componente legata al mondo cattolico sta dando segni di insofferenza.

BOSCHIROLI ALL’UNANIMITA’

Ma procediamo con ordine. Sabato pomeriggio la direzione cittadina dell’Udc all’unanimità ha indicato in Boschiroli il proprio candidato sindaco, esprimendo nel contempo rammarico per “il comportamento dell’assessore Luciano Capetti, il quale, pur rivestendo un ruolo istituzionale a nome e per conto dell’Udc, si erge, da un lato a giudice unico delle regole democratiche del partito e, dall’altro, si propone come candidato in una lista autonoma e alternativa al partito stesso”. Parole, quest’ultime, sottoscritte dal vicesegretario Valeriano Lupo Stenghellini.

PROGETTO GRANDE CENTRO

Dal canto suo Boschiroli non ha alcuna voglia di tornare sulla polemica con il suo assessore e si limita a qualche battuta conciliante. “Intanto – dice -, ringrazio per la fiducia e l’apprezzamento espresso nei miei confronti. Mi riservo 48 ore di tempo per formalizzare l’accettazione. È nostra intenzione continuare a lavorare per l’unità del partito, cercando di creare i presupposti per dare vita ad un grande centro che si riconosa nei valori etici del Ppe. E in questo progetto, per quanto ci riguarda, ci sta pure l’assessore Capetti”.

I VALORI DEL PPE

Il neocandidato sindaco non va oltre. È innegabile, però, che il richiamo ai valori del Ppe è più di un messaggio lanciato al mondo cattolico all’inizio di questa campagna elettorale. A quelli di ispirazione popolare e, soprattutto, ai moderati che fino ad oggi si sono riconosciuti nel Pdl. Fra di loro non sono stati pochi quelle che hanno accolto la possibile candidatura di Renato Ancorotti alle primarie, caldeggiata dai vertici del partito, con stupore. E non è escluso che questo elemento porti ad un rimescolamento delle carte fino a ieri non ipotizzabile.

CAPETTI RAGGELANTE: CANDIDATURA INESISTENTE

Stumentale o meno che sia, chi non è disposto ad accettare la candidatura di Boschiroli è invece l’assessore Capetti. “Non esiste nessuna candidatura Boschiroli – afferma il presidente di Comunità Sociale -. E personalmente nemmeno mi riconosco in questo gruppo dirigente. Rimetto ogni giudizio al livello provinciale del partito, composto da persone di buon senso. Potrebbero esserci novità”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti