Spettacolo
Commenta

“La trilogia degli occhiali”
Teatro San Domenico e Artshot
affrontano povertà, vecchiaia e malattia

Il Teatro San Domenico e Artshot propongono tre spettacoli per riflettere su tempo e memoria. Si chiama “Trilogia degli occhiali” e si terrà il prossimo giovedì 1 marzo alle 21 al Teatro San Domenico, con la regia di Emma Dante e la partecipazione di Carmine Maringola, Claudia Benassi, Stéphanie Taillandier, Onofrio Zummo, Manuela Lo Sicco e Sabino Civilleri, impegnati nei diversi ruoli della trilogia.

TRE SPETTACOLI E UN PAIO DI OCCHIALI

Proprio gli anziani di Ballarini hanno ispirato le menti di Artshot, proporranno una trilogia composta da tre spettacoli ispirati a povertà, vecchiaia e malattia, i tre dolorosi sentieri per la marginalità. I protagonisti della trilogia sono figure malinconiche, lontane dalla vita che scorre loro intorno, distaccati da una realtà che ormai osservano solo attraverso le spesse lenti di un paio d’occhiali da vista. Lo spettacolo, scritto e diretto da Emma Dante, si rivolge ad un pubblico inconsueto per il quale la cosiddetta età della giovinezza è ormai un ricordo ben custodito; da qui partono gli interrogativi sul senso dell’esistenza, sulla volontà di tramandare qualcosa di sé e lasciare una traccia nel mondo.

l.g.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti