Cultura
Commenta

Già undici iscritti da tutta Italia
per il Concorso Nazionale Organistico
che si terrà a Crema dal 13 al 15 aprile

Successo annunciato per il primo Concorso Nazionale Organistico Città di Crema. La chiusura delle iscrizioni è prevista per il 9 marzo, ma ad oggi si contano già undici candidati: “Siamo piacevolmente sorpresi” commenta il Maestro Alessandro Lupo Pasini, direttore dell’Istituto Musicale L.Folcioni, “Trattandosi di un genere musicale di nicchia le nostre aspettative non superavano le quattro o cinque persone, com’è stato finora per i concorsi nazionali cui ho assistito in altre zone d’Italia”.

GLI ISCRITTI

Gli organisti provengono da tutto lo Stivale e per il momento tra loro non c’è nessun cremasco; “Abbiamo organisti eccellenti, forse intimiditi dal fatto di giocare in casa – ipotizza Lupo Pasini – ma c’è ancora tempo per raccogliere adesioni, restiamo in attesa”. Ogni concorrente dovrà portare un repertorio di un’ora composto da brani a scelta libera e pezzi imposti dal regolamento, tra cui un brano del musicista cremasco Vincenzo Petrali; proprio a lui è dedicato un premio speciale di 1000 euro oltre a quelli già stabiliti dalla giuria, che vanno dai 1500 ai 2000 euro per gli organisti diplomati e dai 500 ai 750 per i non diplomati.

IL CONCORSO

A quanto pare il binomio crema-organo ha giocato ancora una volta a favore della nostra città, attirando musicisti e appassionati che daranno fiato agli imponenti organi della chiesa di San Benedetto e di San Bernardino, designate a sedi dell’evento. L’intenzione è quella di rilanciare la città attraverso la tre giorni musicale partendo proprio da una delle sue peculiarità, per alimentare una fama nazionale spesso sottovalutata. Superare la decina di iscritti è senza dubbio fonte di orgoglio ma non manca qualche preoccupazione; per ora rimane spalmato su tre giornate, dal 13 al 15 aprile, se le iscrizioni dovessero aumentare starà alla giuria ridimensionare i tempi delle esibizioni per permettere a tutti di partecipare. Negli scorsi giorni è stata confermata anche la presenza straordinaria del direttore del conservatorio di Piacenza Fabrizio Corsi, che farà parte della giuria nel terzo e ultimo giorno del concorso, un dettaglio che rende ancora più prestigiosa la competizione cremasca.

l.g.


©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti