Commenta

Sui lavori di ampliamento della Paullese
Vailati e Virgilio interrogano Salini
per i nuovi incarichi dirigenziali

Il Pd torna a parlare di Paullese e lo fa con un’interrogazione firmata dai consiglieri provinciali Eugenio Vailati e Andrea Virgilio avente ad oggetto la costituzione di una unità di progetto e di incarico dirigenziale, per il completamento della nuova Paullese, così come emerge dalla proposta di deliberazione che è stata presentata nella scorsa riunione di giunta.

TEMPI RAPIDI
I consiglieri del Pd convengono sulla necessità di garantire tempi rapidi nella realizzazione e nel completamento della prima fase dell’opera, garantendo l’ultimazione del primo lotto entro la primavera del prossimo anno, e poi dare concretezza al completamento dell’opera fino a Milano, avviando contemporaneamente ai lavori del primo lotto, la progettazione esecutiva e la realizzazione del secondo lotto.

I DUBBI DEL PD
Tuttavia per Eugenio Vailati e Andrea Virginio permangono seri dubbi sull’opportunità di dotarsi di nuovi incarichi dirigenziali “poiché le funzioni potrebbero ben essere assegnate ad uno o più dirigenti già in servizio e poiché è stato anche espresso parere negativo dal sindacato, in merito al conferimento di un incarico”.

IMPATTO ECONOMICO
Per questi motivi i consiglieri del partito di Bersani interrogano la giunta guidata da Massimiliano Salini per sapere quale sarà l’impatto economico del progetto e se il costo dello stesso è sopportabile dal bilancio della provincia. Inoltre, i due consiglieri chiedono di sapere per quale motivo non si usano incarichi professionali a termina e/o figure dirigenziali in grado di seguire la questione Paullese, per la realizzazione della quale servono tutte le risorse a disposizione.

i. g.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti