Cronaca
Commenta

Iori resta in carcere,
gli avvocati annunciano
ricorso in Cassazione

Maurizio Iori, il primario di oculistica accusato di aver narcotizzato e ucciso l’ex compagna Claudia Ornesi e la figlia Livia lo scorso luglio a Crema, in via Dogali, resta in cella. L’istanza di scarcerazione presentata dagli avvocati Cesare Gualazzini e Marco Giusto non è stata colta nemmeno in Appello al tribunale di Brescia (dopo la precedente decisione del Riesame). I legali annunciano il ricorso in Cassazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti