Commenta

Borse foderate per nascondere
la refurtiva, due ladre bloccate
al Gran Rondò dai carabinieri

Tentano di eludere la vigilanza presente al Centro Commericale Gran Rondò, nascondendo lamette da barba per 260 euro ma vengono bloccate dai carabinieri. È accaduto ieri pomeriggio, nella stuttura di via La Pira. Le donne, due cinesi di 28 e 29 anni ufficialmente residenti in Francia, sono entrate nel centro commerciale portando con loro due borse costruite artigianalmente con un rivestimento di alluminio. Un espediente che avrebbe dovuto aiutarle nell’eludere le barriere antitaccheggio e mettere a segno il colpo. Qualcosa è invece andato storto, perché le straniere, imbottiti i borsoni con 17 confezioni di lamette, sono state scoperte nel momento in cui cercavano di lasciarsi alle spalle le casse. L’intervento dei militari del Radiomobile ha permesso di restituire la refurtiva al responsabile della sicurezza del supermercato e di denunciare le maldestre ladre all’autorità giudiziaria.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti