Cronaca
Commenta

Rubano 70 litri di carburante
dal cantiere sulla Paullese
Tre edili di origine slava
arrestati dai Carabinieri di Bagnolo

Sopra, l’escavatore preso di mira FOTO GIULIO GIORDANO

Il cantiere FOTO GIULIO GIORDANO

Arrestati mentre cercavano di tornarsene a Orzivecchi con 70 litri di gasolio appena rubati, a bordo della loro automobile. Il tempestivo intervento dei Carabinieri di Bagnolo Cremasco ha permesso di sventare un furto appena perpetrato ai danni di una delle aziende al lavoro per l’ampliamento della Paullese.

OPERAI EDILI

Nei guai con la giustizia sono così finiti tre operatori del settore edile, tutti di origine slava. Si tratta di Avdi Shala, carpentiere 34enne, già “attenzionato” dalle forze dell’ordine per una serie di furti di rame commessi la scorsa primavera in un cantiere di Casaletto (il suo furgone era stato notato in zona dai residenti), Egzon Avdyli, 21enne muratore e Sali Krasniqi, carpentiere di 20 anni.

INSEGUIMENTO

La loro automobile, una Opel Zafira, è stata intercettata dagli uomini dell’Arma intorno alle 23,15 di mercoledì. Il terzetto in un primo momento ha cercato di far perdere le proprie tracce, spegnendo i dispositivi di illuminazione e accelerando bruscamente, ma una volta imboccato un vicolo i ladri sono stati bloccati dai carabinieri. Nel bagagliaio erano stipate le dieci taniche contenenti il carburante da poco prelevato ad uno degli escavatori in sosta all’altezza del rondò di Dovera, sulla Paullese, ma anche i tubi di gomma necessari al travaso ed alcuni arnesi atti allo scasso. Il furto è stato successivamente denunciato da uno degli ingegneri del cantiere. I tre edili ora devono rispondere dei reati, in concorso tra loro, di furto aggravato di gasolio e possesso ingiustificato di chiavi alterate.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti