Commenta

Con il concorso “Immagini d’organo”
spazio alla creatività dei ragazzi
Iscrizioni entro fine mese

Nella foto Della Torre, Orini, Mariani, Bonizzi

 

Immagini d’organo è il nome del concorso che nelle prossime settimane coinvolgerà gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio.
E’ stato presentato questa sera presso la Sala Vele del comune di Crema, alla presenza dell’assessore alla cultura Paolo Mariani, dell’assessore provinciale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Paola Orini.
A promuoverlo, l’Associazione Culturale Musica Sempre, con il patrocinio della provincia di Cremona, del comune di Crema e della sede di Cremona dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia.
Come si evince dal titolo, sarà l’organo a fare la parte del protagonista, a testimonianza della secolare tradizione che vanta la provincia di Cremona e la città di Crema in particolare, nell’ambito della costruzione di organi a canne.
Organo, che secondo l’assessore Orini “è ormai quasi un simbolo della città, data l’eccellenza che l’arte organaria cremasca ha avuto e ha tuttora”.

COLLABORAZIONE CON LE SCUOLE
Maria Teresa Bonizzi, nel suo intervento ha ricordato la collaborazione dell’Associazione Culturale Musica Sempre e della Scuola di Musica Claudio Monteverdi, con le realtà scolastiche del territorio, a partire dal progetto “In organo pleno”, finalizzato alla riscoperta dell’organo e alla valorizzazione delle sue potenzialità espressive, anche attraverso apposite visite guidate.
Il tema del concorso è l’elaborazione in maniera personale ed originale dell’immagine di un organo a canne del territorio, interpretandone caratteristiche, linee, aspetto cromatico.
Sono ammessi al concorso disegni realizzate con svariate tecniche, fotografie ed eleborazioni grafiche al pc.
Due sono le sezioni, una per la scuola primaria e una per la scuola secondaria di primo grado e si può partecipare anche formando un piccolo gruppo.

VALORIZZARE L’ORGANO
Simone Della Torre, maestro, organista, architetto si è soffermato sul fatto che in questa epoca l’organo è poco valorizzato, per tanti motivi, dalla sua collocazione poco visibile, al fatto che è associato alla Chiesa, oppure al fatto che diversamente da quanto accadeva nei secoli scorsi, l’organo non è più l’unica presenza sonora, visto che oggi la musica arriva da tanti altri canali.
Tuttavia ha specificato Della Torre “l’organo ha potenzialità inesplorate ed è la più complessa macchina creta fino alla rivoluzione industriale. Per questi motivi – ha concluso Della Torre – c’è tutto un aspetto tecnologico e non solo musicale, da approfondire”
Quanto al tema del concorso, per Della Torre “si è deciso di lasciare piena libertà alla creatività dei ragazzi e anche per questo, ci aspettiamo le loro risposte numerose. L’unica cosa che abbiamo voluto indicare – afferma Della Torre – è quella di partire da un organo effettivamente presente sul territorio. Questo, proprio per valorizzare quanto il territorio possiede”.

CREMA E LA MUSICA
A portare i saluti dell’amministrazione comunale e anche della collega Zanibelli, è stato l’assessore Paolo Mariani che ancora una volta ha posto l’accento su due temi particolarmente a cuore: Crema, città della musica e importante realtà organaria per tutto il territorio, cogliendo l’occasione per ricordare che nel prossimo mese di aprile, si svolgerà il primo concorso organistico Città di Crema.
Paola Orini, ha fatto un plauso per il coinvolgimento delle scuole: “l’iniziativa, visti i patrocini delle amministrazioni e dell’Ust di Cremona ha tutti i crismi per essere veicolata nelle scuole – ha detto l’assessore, che poi ha aggiunto – I concorsi rappresentano un grande input per i ragazzi, che stimolati dalla competizione tra scuole, sono capaci di produrre grandi risultati, come ad esempio è accaduto recentemente, con il concorso bandito dalla provincia sui 150 anni dell’Unità”.

LE DATE
Le iscrizioni devono pervenire entro e non oltre il 29 febbraio all’indirizzo mail info@musicasempre.org, mentre gli elaborati vanno consegnati entro il 27 aprile.
La premiazione dei vincitori è prevista per venerdì 11 maggio presso la Sala Pietro da Cemmo, dove gli elaborati rimarranno in mostra fino alla domenica successiva.
Previsti premi in denaro e attestati di partecipazione.
Per ulteriori informazioni telefonare allo 0373.257329 o inviare una mail a info@musicasempre.org.

Ilario Grazioso

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti