Commenta

Viabilità, Beretta puntualizza
su ciclabile e fermata bus di via Diaz,
Torchio chiede tempistiche e progetti

– A sinistra l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Crema Simone Beretta, a destra il consigliere provinciale Giuseppe Torchio.

LA CICLABILE DI SAN BERNARDINO SI FARA’

‘”Sarò un caterpillar”, commenta ironico l’assessore ai lavori pubblici Simone Beretta, che esterna tutta la propria soddisfazione per il lavoro svolto respinge i dubbi avanzati sulla realizzazione della ciclabile di San Bernardino; per realizzarla sono già state acquisite le aree e il Comune di Offanengo è già stato autorizzato a realizzare parte dell’opera sul nostro territorio. “Gli impegni vanno rispettati e onorati”, continua l’assessore, che respinge le rimostranze di chi sostiene che senza patto di stabilità la ciclabile sarebbe già stata realizzata. “Meglio ricordare che  l’acquisizione delle aree per realizzarla venne conclusa poco tempo prima che Sangiovanni Virgilio ci lasciasse” precisa Beretta, che parlando di responsabilità considera assolti tutti gli impegni intrapresi nei confronti della cittadinanza.

NUOVA FERMATA AUTOBUS IN VIA DIAZ: ECCO LE MOTIVAZIONI

Beretta spiega la scelta di aver tolto la fermata di via IV Novembre come un tentativo di distribuire equamente traffico e sacrifici dei cittadini: “Non era corretto che tutti i bus transitassero in entrata e uscita da via IV Novembre, quando vi era l’opportunità di distribuire il traffico tra questa e via Diaz creando una rotatoria di isolato” e impedendo la svolta da via IV Novembre verso piazzale Rimembranze”. A questo discorso si collega una seconda puntualizzazione sulla rotatoria “Ponte di Rialto”, quella che regola l’incrocio fra via IV Novembre e via Cadorna, “e non certo per ripristinare i sacrifici sulle spalle dei residenti della sola via IV Novembre – commenta l’assessore – Sarebbe stato davvero ingeneroso chiedere di ritornare a sobbarcarsi anche quello dei bus”. In alternativa alla fermata di via IV Novembre Beretta ne pensò una in zona Velodromo, poco prima dell’incrocio con via Diaz, ma l’idea venne bocciata in commissione; l’assessore ribatte ora proponendo una nuova fermata all’inizio di via Diaz e una seconda in via Cadorna, all’altezza dell’ex distributore Agip, eliminando la fermata di piazzale Rimembranze dopo l’edicola.

LE INTERROGAZIONI DI GIUSEPPE TORCHIO

In risposta alle questioni sollevate dall’assessore Beretta sulle fermate dei bus il consigliere della Lista Civica Provinciale Giuseppe Torchio si rivolge alla Giunta cremasca per chiedere delucidazioni alla Giunta cremasca. Più passa il tempo, più la situazione deiventa gravosa per gli otre 150 pendolari cremaschi che ogni giorno si spostano a bordo del bus Crema-Milano, con fermata in via Diaz, tuttora in attesa di una soluzione definitiva. Torchio chiede il motivo di tanto ritardo nella risoluzione della faccenda, e interroga l’amministrazione cremasca sulle celte che intende attuare per mettere fine ai problemi quotidiani dei cittadini interessati.

Lidia Gallanti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla
direttore@cremonaoggi.it

Redazione
via Bastida 16 – 26100 Cremona
redazione@cremaoggi.it

Telefono Centralino
0372 8056

Telefono redazione
0372 805674/805675/805666
Fax 0372 080169

Pubblicità
Tel 0372 8056
pubbli@cremonaoggi.it

Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

Created by Dueper Design