Un commento

Il comune di Crema rispetta i tempi
Pagamenti alle ditte entro 60 giorni
I complimenti all’ufficio ragioneria

Efficienza ed efficacia, rientrano tra gli obiettivi perseguiti dalla pubblica amministrazione: a vedere lo studio pubblicato dall’Associazione Piccole Imprese di Mestre (C.G.I.A.), con riferimento ai tempi di pagamento delle fatture emesse dalle ditte che lavorano per il comune, si evidenzia come a Crema questi obiettivi siano stati raggiunti.
Perché, nonostante la crisi economica globale e i vincoli imposti alle pubbliche amministrazioni in termini di controllo e contenimento della spesa, il comune di Crema nel triennio 2009-11 è riuscito a contenere i tempi di pagamento, nei 60 giorni indicati dalla normativa come ottimali, a dispetto di quanto si registra nel resto del paese.

ECCELLENTE IL DATO DI DICEMBRE

In particolare, per quanto riguarda le spese correnti, il saldo è avvenuto tra i 30 e i 45 giorni, mentre per le spese di investimento il saldo è avvenuto mediamente tra i 45 e i 60 giorni. D’eccellenza il dato dell’ultimo mese di dicembre, in cui per entrambe le tipologie i pagamenti sono stati effettuati entro i 30 giorni. Si tratta di un dato che non solo colloca Crema tra i comuni più virtuosi d’Italia, con medie ben al di sotto del dato nazionale (i tempi medi di pagamento effettivi, nel 2011 sono stati di 180 giorni), ma anche d’Europa.

SOSTEGNO ALLE IMPRESE

Questo risultato, oltre a testimoniare il grado di attenzione alla salute della finanza pubblica da parte dell’Amministrazione, va a sottolineare il sostegno che il comune garantisce, indirettamente alle aziende, considerato che nel citato studio della la C.G.I.A. di Mestre, i ritardi dei pagamenti degli Enti Locali nei confronti dei fornitori, in Lombardia nell’ultimo triennio,  sono stati la reale causa di fallimento di un’impresa su tre (31,5%).

OTTIMO LAVORO PER IL PERSONALE DELLA RAGIONERIA

La giunta Bruttomesso, esaminato i dati della C.G.I.A, contestualmente all’elaborazione della bozza di bilancio, ha espresso a tutto il personale della ragioneria e al suo dirigente, Mario Ficarelli, il proprio riconoscimento per il lavoro svolto e per i risultati ottenuti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • simone

    Fu una scelta operata da questa amministrazione comunale dal giorno stesso nella quale venne insediata l’attuale giunta. Un modo di rapportarsi corretto verso fornitori ed imprese. Peccato solo che tutto questo sia di poco conto per il governo Monti che ci tratta alla stregua di altri comuni per nulla virtuosi. Speriamo in tempi migliori