Cronaca
Commenta

Maxicontrolli dell’Arma
in 48 comuni
del territorio

Un’operazione fatta di intensi controlli sul territorio è stata attuata nella notte tra lunedì e martedì dai carabinieri di Crema del capitano Antonio Savino, comandante della compagnia. Si tratta di un servizio coordinato che ha impiegato 46 militari ripartiti nelle diverse fasce orarie e distribuiti sui 48 comuni. In totale sono stati controllati, nei servizi preventivi, 145 veicoli, 227 le persone identificate.

Il capitano Antonio Savino, comandante della compagnia di Crema

Sorprese in flagranza di reato tre persone deferite in stato di libertà e quattro gli assuntori di stupefacenti (in possesso complessivamente di quasi venti dosi di cocaina) segnalati per l’instaurazione del procedimento amministrativo di recupero. Undici le contravvenzioni al codice della strada accertate, per un totale di 1.734,00 euro. Cinque le patenti ritirate.

Al posto di blocco dei carabinieri di Camisano è stato arrestato Gian Battista T. 37enne di Casale Cremasco, deve scontare cinque mesi e ventinove giorni di reclusione. Dopo le formalità di rito è stato condotto in carcere a Cremona per ordine della Procura della Repubblica di Crema. Recentemente era stato condannato per un furto, commesso nel settembre 2011 a Crema, insieme a un complice aveva forzato un chiosco di un benzinaio portando via gli spiccioli.

A Rivolta d’Adda un commerciante egiziano di 35 anni è stato nuovamente sorpreso dalla Radiomobile Carabinieri di Crema, alla guida della sua Daewoo, sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita. Lo scorso novembre nel corso di analogo controllo era già stato contravvenzionato, per questo motivo, attesa la recidiva, il veicolo è stato sequestrato ai fini della prevedibile confisca.

A Vaiano Cremasco un operaio marocchino di 29 anni residente in provincia di Ferrara è stato sorpreso alla guida della Peugeot di un familiare in stato di ebbrezza alcolica, gli è stata pertanto ritirata la patente.

I carabinieri di Camisano hanno sorpreso un disoccupato di 39 anni alla guida della sua Golf in stato di ebbrezza alcolica, l’auto rimarrà ferma per 180 giorni, la patente è stata ritirata, dovrà affrontare un periodo di sospensione d un procedimento in Tribunale.

Nel corso delle operazioni antidroga sono stati sorpresi in possesso di cocaina: a Monte Cremasco un tunisino di 45 anni residente in provincia di Lodi; a Rivolta d’Adda un operaio di 33 anni di Vailate. Oltre alla segnalazione, due tossicodipendenti, in possesso di alcune dosi di cocaina, alla guida di veicoli, hanno subito il ritiro della patente: un imprenditore cremasco di 51 anni controllato su un suv a Quintano e l’operaio di 31 anni fermato a Vailate.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti