Commenta

Avis, 75 anni al servizio del prossimo
Oltre mille soci, 2747 donazioni
Il calendario degli eventi 2012

L’Avis cremasca compie 75 anni, e per festeggiare organizza un calendario di eventi che animerà la città per tutto il 2012. Nonostante sia ormai una realtà conosciuta e presente nel cremasco dal 1937, l’Associazione Volontari Italiani del Sangue continua con impegno la propria campagna di divulgazione. “Non serve essere speciali per donare il sangue” afferma il presidente dell’associazione Pietro Valcarenghi, che ricorda come l’attività Avis si fondi su un gesto gratuito, volontario e consapevole in nome di una solidarietà verso il prossimo, chiunque esso sia.

I NUMERI

Con ben 2747 donazioni raccolte nel corso dello scorso anno l’Avis cremasca riconferma la propria instancabile attività: ad oggi l’associazione conta 1118 soci attivi, di cui 606 donatori per la sola città di Crema. Di questi, il 52,9 per cento ha meno di quarant’anni, e il 10 per cento ne ha meno di 25; nonostante la maggioranza dei donatori sia composta da uomini, pari al 70,3 per cento, la presenza femminile tra i donatori Avis è in forte aumento soprattutto dai 18 ai 25 anni, dove le ragazze raggiungono in numero i coetanei.

Nel corso dell’ultimo anno si sono aggiunti 79 nuovi iscritti, di cui 6 stranieri; tra questi si contano diciassette nuovi donatori rispetto al 2010, segno che attenzione e disponibilità da parte della comunità non mancano.

LE INIZIATIVE 2012

Per il suo 75° anniversario Avis ha organizzato un ventaglio di eventi distribuiti nel corso di tutto l’anno e orientati in ambito sportivo, culturale e formativo, nella speranza di coinvolgere e sensibilizzare il maggior pubblico possibile.

PER I GIOVANI

Per guardare al futuro Avis si rivolge ai giovani, e lo fa con una serie di incontri informativi dedicati alle scuole: si inizia il 10 marzo con il convegno “Il senso del donare. Un approccio multidisciplinare” al teatro San Domenico, tenuto da relatori esperti e aperto a tutti i volontari, ai cittadini e alle classi superiori coinvolte nei progetti di divulgazione svolti durante lo scorso anno, che hanno permesso la nascita di una pubblicazione dedicata all’attività Avis. Sempre agli studenti delle superiori è rivolto il percorso “DoniAmo”, una giornata informativa per fare prevenzione e sensibilizzare i ragazzi alla donazione del sangue rispondendo a dubbi e curiosità. Si passa poi agli appuntamenti tradizionali: il 14 giugno ricorre la Giornata mondiale del donatore, che vedrà gli operatori Avis attivi in piazza Duomo per distribuire materiale informativo, mentre il 17 giugno si terrà la Festa sociale dell’associazione.

LO SPORT

Lo sport assume da sempre una componente fondamentale all’interno dell’attività Avis, come veicolo di salute, benessere e promotore dello spirito di squadra. Calcio, pallavolo, ciclismo, sono tante le manifestazioni di cui anche quest’anno l’Avis sarà partner o promotrice, prima fra tutte “Arbitri Calcio per Avis, che si svolgerà durante i turni di campionato dell’ 11/12 e 18/19 febbraio; in questa occasione gli arbitri scenderanno in campo con la speciale maglietta Avis e al pubblico verrà distribuito materiale informativo.

LA CULTURA

Continua anche la collaborazione con l’Istituto Folcioni, con il quale l’Avis sponsorizza i concerti-aperitivo domenicali per il mese di gennaio, il concerto di chiusura dedicato agli allievi della scuola musicale che si terrà a giugno, ed altre esibizioni programmate per il prossimo inverno.

Lidia Gallanti

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti