Commenta

Polo della Cosmesi, trend positivo nel 2011
Risultati celebrati con il Gran Galà
Prossima tappa: Cosmoprof di Bologna

– nella foto il presidente di Reindustria Capellini, Renato Ancorotti

e Massimiliano Salini

 

Aziende, partners, istituzioni, tutti riuniti per il Gran Galà della Cosmesi. Reindustria e il Polo della Cosmesi reinventano il modo di fare impresa, e per parlare di affari e futuro organizzano una giornata dedicata a tutte le aziende associate e alle realtà territoriali affini, il tutto sponsorizzato da Ferla Service e Star People.

PASSEGGIATA E GRAN GALA’

L’appuntamento era venerdì pomeriggio al  Museo Civico; da lì circa venti visitatori sono stati accompagnati in un breve tour della città con tappa nei punti di principale interesse storico; a seguire un aperitivo al Barcellona, seguito da un’elegante cena presso il ristorante cremasco Il Ridottino. In tutto una sessantina di ospiti, distinti da dettagli colorati: un fiore rosso all’occhiello per gli imprenditori del Polo della Cosmesi, bianco per i rappresentanti delle istituzioni e del sindacato, e un dettaglio verde per la stampa ed i partners d’impresa. Tra i volti noti non potevano mancare il presidente del Polo della Cosmesi Opimio Chironi, il presidente di Reindustria Giuseppe Capellini , il presidente di Crema Ricerche Pierpaolo Soffientini e l’assessore comunale all’istruzione Laura Zanibelli; con loro anche i partner internazionali del salone HBA di New York e dei poli cosmetici di Milano e Bologna, da anni in contatto con la realtà cremasca.

NUOVI MODI DI FARE IMPRESA

Opimio Chironi

La cosmesi ha chiuso il 2011 con un trend tutto sommato positivo, e ora guarda al nuovo anno con occhi fiduciosi; oltre all’importante contributo delle esportazioni che costituiscono la maggior parte dell’attività, il vero punto di forza della realtà cremasca è il dinamismo con cui le imprese si muovono, facendo affidamento su personale giovane e idee coraggiose. Da qui è nata l’idea del Galà, con l’intento di creare un momento d’incontro tra tutte le aziende del Polo della Cosmesi, importanti realtà territoriali che pur trovandosi in affari difficilmente hanno occasione di approfondire l’aspetto più umano delle relazioni commerciali. Tra un aperitivo e un piatto di specialità cremasche non poteva mancare un accenno alle prossime tappe tra cui il Cosmoprof di Bologna, prima fiera cosmetica a livello internazionale che si terrà dal 9 al 12 marzo, nella quale il Polo cremasco avrà uno stand di ben 432 metri quadri all’interno del settore terzismo. La parola d’ordine è internazionalizzazione, e la capacità del marchio di farsi conoscere all’estero come eccellenza territoriale; a questo proposito il prossimo novembre il Polo cremasco ha in programma una visita ad Hong Kong per incontrare l’emergente mercato orientale, nuovo orizzonte per un’eccellenza locale in continua crescita.

Lidia Gallanti

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti