Commenta

L’Istituto Comprensivo di Trescore
ricorda la Shoah con diversi appuntamenti
Dall’8 febbraio la mostra “Binario 21”

Si è svolto anche quest’anno presso l’Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco, il progetto interdisciplinare dedicato al ricordo del Giorno della Memoria, che ha coinvolto nel corso del primo quadrimestre, gli alunni della scuola media ed è stato condiviso oltre che dai referenti del progetto Gabriella Bonizzi, Emanuela De Gaudenzi, e Mario Piacentini, dall’intero corpo docenti.

LEZIONI TEMATICHE

In particolare la prof.ssa De Gaudenzi ha svolto alcune lezioni sulle tematiche della Shoah in tutte le classi, con un approfondimento dedicato al tema “I giusti d’Italia”, attraverso le figure di personaggi come Perlasca, Palatucci, Don Francesco Repetto e tanti altri, che hanno indotto a riflettere su alcuni aspetti: chi sono i giusti tra le nazioni, cosa significa esserlo, che cosa li ha indotti a fare ciò che hanno fatto.
Tra le varie attività, i ragazzi hanno preparato canti e brani strumentali, realizzato un elaborato grafico rappresentativo del Giorno della Memoria e analizzato alcuni contenuti della mostra “Binario 21”, curata dall’associazione “Figli della Shoah di Milano”, che sarà allestita presso l’atrio della scuola media di Trescore, a partire dal prossimo 8 febbraio.

IL PROGRAMMA

“L’Infanzia rubata”
Presso la sede di Vailate, i ragazzi della locale scuola media, partecipando la scorsa settimana, alla mostra itinerante “L’infanzia rubata”, realizzata dall’associazione “Figli della Shoah” hanno avuto modo di conoscere la particolare situazione vissuta dai bambini, caratterizzata dalla negazione dei loro diritti fondamentali.
Nella mostra allestita presso il Centro civico “A. Sala” di Vailate, inaugurata alla presenza del sindaco Pierangelo Cofferati, della sen. Cinzia Fontana e della dirigente scolastica Tullia Guerini Rocco, la negazione dei diritti dei bambini ebrei durante quel periodo, è stata illustrata attraverso la figura di Janusz Korczak, ebreo polacco, medico, giornalista, scrittore, deportato nell’agosto del 1942 nel campo di sterminio di Treblinka, insieme a tutti i bambini ospiti dell’orfanotrofio ebraico del ghetto di Varsavia.
Importante fu l’influenza del messaggio pedagogico ed educativo di Korczack, riconosciuto successivamente anche nell’elaborazione della Convenzione internazionale dei diritti del bambino.

La Giornata della Memoria
Si terrà sabato 28 gennaio alle 10, presso la scuola media “A. Manzoni” di Trescore Cremasco la commemorazione del Giorno della Memoria, curata dai ragazzi della scuola, coordinati dai loro insegnanti.
Alla commemorazione parteciperanno i genitori degli alunni, la dirigente scolastica Tullia Guerini Rocco, l’assessore provinciale all’istruzione, formazione e lavoro Paola Orini, gli amministratori dei sette comuni che fanno parte dell’Istituto Comprensivo (Campagnola Cremasca, Casaletto Vaprio, Cremosano, Pieranica, Quintano, Trescore e Vailate).

i. g.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti