Cronaca
Commenta

Il Pacioli rappresenterà l’Italia negli Usa
L’internazionalizzazione della scuola
attraverso il Progetto Site-Mit

Si terrà sabato 21 gennaio presso la Sala Pietro da Cemmo, un seminario per fare il punto su due importanti progetti internazionali, che vedono il “Pacioli” diretto da Giuseppe Strada attore principale, al quale parteciperanno autorità istituzionali e scolastiche, locali e regionali, le scuole cremasche coinvolte e, ovviamente, i rappresentanti di importanti Atenei d’Oltreoceano partner di questi progetti.
Presente al seminario, il giornalista cremasco Beppe Severgnini che, come sottolineano sia l’assessore comunale all’istruzione Laura Zanibelli che il dirigente scolastico Giuseppe Strada ha favorito fin dall’inizio, i contatti tra Crema e il sistema universitario americano.
La mattinata proseguirà con un pranzo curato dall’Istituto “Sraffa”, che utilizzerà prodotti forniti dallo “Stanga”, favorendo così anche la valorizzazione dei prodotti tipici e delle professionalità del territorio.
Nel pomeriggio, la delegazione americana visiterà la città, mentre per il giorno successivo è previsto un incontro a palazzo Marino a Milano.
Tra gli invitati, anche il ministro della pubblica istruzione Francesco Profumo.

PROGETTO SITE
Il progetto SITE (Study, Intercultural Training, and Experience  – Internship for english teaching assistant in the schools of Lombardy) è attivo dal 2005 e parte dall’esigenza di migliorare la competenza di lingua straniera degli studenti italiani, attraverso l’utilizzo di giovani docenti madrelingua.
Per questo, una trentina di scuole lombarde si sono messe in rete, con capofila proprio la scuola di via delle Grazie, ma che coinvolge anche altre scuole di Crema,  il Liceo scientifico “Da Vinci”, l’Itis “Galilei” e l’Istituto “Sraffa” e si sviluppa nel corso dell’intero anno scolastico.
“Abbiamo firmato circa 50 protocolli di accordo con alcune delle Università più importanti d’America – dice Giuseppe Strada – con giovani neolaureati americani che vengono in Italia per insegnare in inglese, le varie discipline”.

PROGETTO MIT
Altro progetto innovativo, quello attivato in collaborazione con il MIT di Boston, che appresenta l’eccellenza mondiale nella formazione e nella ricerca scientifica:
“In questo caso, un team di studenti americani – dice Strada – per un mese svilupperà presso l’Istituto “Pacioli”  e lo scientifico “Da Vinci” , determinati argomenti attraverso la metodologia scientifica che caratterizza il Mit di Boston”.

CREMA RAPPRESENTA L’ITALIA NEGLI USA
Nell’ambito di un progetto sull’internazionalizzazione della scuola, proposto dal presidente Obama, l’ambasciata di Washington ha individuato il progetto Site-Mit per rappresentare l’Italia, con tanto di filmato che riguarda anche la città di Crema, visto che il Pacioli come  ricordato sopra è capofila di questi progetti.

Ilario Grazioso

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti