Commenta

Vaiano, il Prefetto boccia l’ordinanza
anti-kebab del sindaco
Soddisfatta la minoranza di Udp

– nella foto di repertorio un kebab

 

Vietare l’apertura di esercizi commerciali motivandola con ragioni di sicurezza, non è possibile. Lo ha stabilito il Prefetto di Cremona Tancredi Bruno di Clarafond che ha di fatto bocciato un’ordinanza firmata dal sindaco di Vaiano Cremasco, Domenico Calzi.

IL PROVVEDIMENTO

Il provvedimento risale a qualche mese fa, quando, per dare seguito ad una mozione della Lega Nord, votata dal consiglio comunale, contraria alla presenza di punti vendita di kebab, Calzi emanò un’ordinanza che prevedeva la possibilità di aprire questo genere di strutture solo dalle 8 alle 10. Una limitazione d’orario, secondo le intenzioni dell’amministrazione vaianese, necessaria per garantire la sicurezza nel centro del paese.

SODDISFATTA LA MINORANZA

Il Prefetto ha spiegato che non è possiible vietare l’apertura di un esercizio commerciale motivandola con le ragioni del sindaco di Vaiano ed ha disposto il ritiro immediato del provvedimento che, di fatto, se impugnato davanti al Tar avrebbe visto il Comune andare incontro a sconfitta sicura. Soddisfatta la minoranza consiliare di Udp, che si è sempre battuta contro l’ordinanza Calzi.

 

© Riproduzione riservata
Commenti