Commenta

Successo per il Torneo “Don Barboni”
Oggi si disputeranno le finali
La soddisfazione dell’Excelsior

Si conclude oggi, domenica 8 gennaio, l’edizione 2012 dello storico Torneo “Don Angelo Barboni”, riservato alle categorie pulcini ed esordienti, che come ogni anno l’U.S. Excelsior di Vaiano Cremasco ha organizzato, con il patrocinio della locale amministrazione comunale ed il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Dovera e Postino.
Grande la soddisfazione degli organizzatori, tra i quali Maurizio Martina membro del consiglio direttivo della società presieduta da Danilo Maggi: “Come ogni anno c’è stata una grande partecipazione di pubblico – dice Martina – che si è divertito vedendo giocare circa 400 bambini che hanno composto le 44 squadre partecipanti, provenienti dal territorio cremasco e non solo, visto la presenza tra gli altri di Fanfulla, Pizzighettone, Segrate”.
Gli incontri si sono disputati secondo il programma di due tempi di dieci minuti ed eventuali calci di rigore e dopo la fase a gironi, ieri sono iniziate le finali con le categorie 2000 e 2001, mentre da questa mattina si disputeranno le altre categorie.
Per la cronaca, i biancazzurri del Palazzo Pignano si sono imposti nella categoria 2000 superando in finale l’Albacrema per 3 a 2 , mentre il Pizzighettone si è classificato terzo battendo i padroni di casa dell’Excelsior. Nella categoria 2001 invece, a vincere è stata l’Albacrema, secondi classificati i gialloblù dell’Excelsior e al terzo posto il Casale Cremasco.
Ricco il programma odierno, che vedrà impegnati presso la palestra di Vaiano i piccoli calciatori delle categorie 2002, 2003, 2004, 2005, 2006.
Visto l’esercito gioioso di bambini che sta animando la palestra vaianese, non deve essere stato semplice dal punto di vista organizzativo gestire le varie gare: “Per questo  – conclude Martina – un sincero ringraziamento va a tutte le persone che a vario titolo si sono impegnati e si impegneranno anche oggi, per la consueta buona riuscita di questa manifestazione”. Presenti agli incontri, anche alcuni osservatori di squadre professionistiche.

© Riproduzione riservata
Commenti