Cronaca
Commenta

Truffa da 600 euro
ai danni di un sacerdote,
19enne denunciata

Chiedono 600 euro a un sacerdote cremasco, affermando di essere in difficoltà economiche e in attesa di uno stipendio. Al prete dicono di sapere degli aiuti ai parrocchiani, chiedendo poi un prestito in vista delle festività (tutto avviene poco prima di Natale). Con una promessa: appena percepite le spettanze, il denaro sarà restituito. Questa l’azione di una romena 19enne residente a Melegnano ma dimorante a Pianengo e di due complici.

I soldi, però, non vengono più restituiti e il sacerdote cerca di rintracciare il trio. Non ci riesce. Allora sporge denuncia ai carabinieri. I militari dell’Arma di Bagnolo Cremasco si attivano e arrivano fino alla 19enne. Scatta una denunciata in stato di libertà alla Procura di Crema per truffa. Si tratta di una giovane nota alle forze dell’ordine: nel 2011 è stata due volte deferita dai carabinieri di Crema del capitano Antonio Savino, comandante della compagnia, per furto. I due complici, stando a quanto raccolto, potrebbero essere di Lodi e di Soresina.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti