Cronaca
Commenta

In 200 preparano la seconda
scalata al campanile del Duomo
Un centinaio sperano nel terzo round

Ne saliranno altri duecento, e cento dovranno ancora aspettare. Torna l’atteso appuntamento con la scalata al campanile della Cattedrale, che domenica 8 gennaio sarà accessibile al pubblico per la seconda volta.

SOLD OUT

Il  successo riscontrato nella prima apertura straordinaria dello scorso 8 dicembre verrà replicato, come conferma il tutto esaurito; stavolta i gruppi saranno da dieci persone, per un totale di 19 turni che si avvicenderanno dalle 9 alle 12.40 e dalle 14.30 alle 16.30. Per facilitare l’organizzazione l’accesso è stato disposto su prenotazione telefonica o tramite e-mail, in modo da evitare ai visitatori fastidiose code al freddo; chi non fosse riuscito a prenotarsi verrà inserito in una lista d’attesa e ripescato nel caso si liberasse qualche posto.

ISTRUZIONI

L’ingresso è sempre in via Vescovado, raggiungibile sia da piazza Duomo che da via Forte; anche stavolta non può mancare l’accoglienza da parte delle associazioni d’arma locali, che con il capogruppo degli Alpini Fabio Samanni garantiranno supervisione e ordine prima della salita. Ad attendere i visitatori ci sarà il geometra Ferdinando Vacchi, responsabile della sicurezza nel cantiere, che distribuirà i caschi di protezione e darà le disposizioni necessarie per una buona scalata in sicurezza. Nella cella della torre campanaria il referente del centro diocesano G.Lucchi Marcello Palmieri racconterà ai presenti storia e virtù delle maestose campane del Duomo, riconosciute come uno dei migliori concerti a livello nazionale. L’unica incognita rimane come sempre il meteo, in caso di maltempo infatti la scalata verrà rimandata a data da destinarsi; gli organizzatori raccomandano un abbigliamento adeguato, e per i minorenni sarà necessaria la presenza di un accompagnatore adulto e la firma dell’apposita liberatoria.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti