Cronaca
Commenta

Nuova caserma dei vigili del fuoco,
Bruttomesso riapre la partita:
mandato a Scrp e confronto con i sindaci
“Non possiamo perdere i pompieri”

Crema non vuole rinunciare al presidio dei vigili del fuoco presente nel territorio. Per questo, nell’ultima sessione di giunta, il sindaco Bruno Bruttomesso è tornato a parlare ufficialmente della necessità di realizzare una nuova caserma da mettere a disposizione dei pompieri.

LA LETTERA DI TOLDO

A riportare di attualità un tema che nei mesi scorsi ha tenuto banco nell’agenda politica cittadina, una lettera scritta nel novembre scorso dal comandante provinciale Roberto Toldo dove si è messa al centro del tavolo “la grave problematica della caserma dei vigili del fuoco di Crema” che “attende da molteplici anni urgenti e improcrastinabili interventi di adeguamento”. Bruttomesso sul tema ha le idee chiare: “Perdere la presenza dei pompieri – dice – sarebbe un vero delitto”.

NUOVO MANDATO A SCRP

Per questo ha affrontato il tema con i suoi assessori; la discussione ha portato ad un passo in avanti: affidare ad Scrp un nuovo mandato sulla scelta progettuale da adottare per uscire dall’impasse; scelta da condividere poi con l’assemblea dei sindaci del circondario. “Capisco le resistenze di alcuni di loro – sottolinea Bruttomesso -, ma Crema è disposta a fare in fondo la sua parte per risolvere il problema, mi auguro che anche altri lo facciano”. Scrp dovrà ristudiare la questione e trovare una soluzione strutturale compatibile con le esigenze funzionali dei pompieri e con quelle di sostenibilità economica del territorio. L’area interessata resta quella di via Colombo.

 

© Riproduzione riservata
Commenti