Commenta

Il Popolo della Libertà a sostegno
delle ragioni della New.Co
“Bene la proposta firmata da Scrp”

Lettera scritta da Enzo Bettinelli, Simone Beretta

Sulla Newco la Bonaldi, fotocopia del Partito Democratico, ha dell’incredibile. Pensando in piccolo, chiusa tra le mura di Crema, non ha ancora preso nota che hanno già deliberato a favore di questa società per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti i seguenti comuni: Castelleone, Offanengo, Salvirola, Spino d’Adda, Vailate, Camisano, Madignano, Casaletto Ceredano, Chieve, Casale Cremasco, Credera Rubbiano, Izano, Moscazzano, Pieranica, Sergnano, Quintano, Agnadello, Formigara, Genivolta, Ripalta Cremasca, Ripalta Guerina, Ticengo, Torlino, Vaiano Cremasco (Altri stanno per deliberare a favore).

La Bonaldi si faccia un esame di coscienza e veda un po’ lei chi non ha ancora aderito e quali  interessi vi si nascondono dietro. Si chieda anche come farà Crema a non votare a favore della Newco quando la maggioranza degli altri comuni, del centrodestra e  non solo,  lo ha già fatto. Vuol  fare come il sindaco di Pandino? Si assumerà insieme a lui la responsabilità di spaccare irrimediabilmente il territorio. L’importante è che il giorno dopo non chieda al comune di Crema di svolgere il ruolo di leadership del territorio stesso.

Nel merito, poi, il cittadino deve sapere, come utente finale, che la proposta in gioco diminuirà certamente la tariffa, che il controllo pubblico sarà più stretto dell’attuale, che i comuni si sentiranno certamente più garantiti nei rapporti con la società, proprio perché è la loro e tale la sentiranno, e che l’entrata, comunque in posizione minoritaria, del privato è solo un indispensabile valore aggiunto, sia per l’apporto finanziario che di  know how. In questo senso ci auguriamo  che la gara possa essere vinta da “LGH” ma da qui a preordinare il risultato finale ce ne corre. Trasparenza e diritto stanno governando da sempre il percorso intrapreso e così sarà anche per il futuro. Abbiamo condiviso e condividiamo che la stesura del bando di gara e del relativo capitolato sia seguito da una commissione dei sindaci soci ad hoc costituita, così come richiesto ed approvato nell’ultima assemblea di SCRP. Per ultimo riscontriamo che Bonaldi o non si informa o viene disinformata ad hoc. Non conosce la normativa di legge che impone di mettere a gara il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti e quel che è peggio è che non l’hanno informata che SCS Gestioni con il nuovo piano industriale di LGH “sparirebbe”. La Bonaldi finge di non sapere che la  maggioranza di centrodestra, ma non solo, crede assolutamente al lavoro fatto dal presidente di SCRP Corrado Bonoldi e dagli esperti messi in campo.

Crema è importante ma non è certo l’ombelico del mondo e se vuole mettersi contro al buon senso di quei tanti sindaci ed amministratori che hanno già votato si accomodi pure. Non è una novità che come il suo partito anche la Bonaldi predichi bene ma razzoli molto male.

Sono poco appassionati all’interesse generale dei cittadini del cremasco e si lasciano governare e trasportare  dall’esclusivo interesse dell’imminente campagna elettorale.

 

Enzo Bettinelli (Coordinatore PDL Crema)

Simone Beretta (Responsabile Enti Locali PDL)

 

© Riproduzione riservata
Commenti