Politica
Commenta

Cittadella dell’Anziano,
il presidente Donzelli:
“Segnali di apertura dal Pd?
Non so, ma qualche novità c’è”

– il presidente della Fondazione Benefattori Cremaschi, Walter Donzelli

 

Tiene banco nel dibattito politico cittadino la vicenda relativa alla cosiddetta Cittadella dell’Anziano, alla luce della lettera aperta che il gruppo consiliare del Partito Democratico ha recapitato ieri alla Fondazione Benefattori Cremaschi.
Nella lettera, il gruppo guidato da Stefania Bonaldi si rivolge al presidente della Fondazione Walter Donzelli ricordando le questioni che hanno motivato la contrarietà già manifestata in aula, tuttavia nella stessa lettera si coglie anche un invito al consiglio di amministrazione della Fondazione, affinchè si possa raggiungere un consenso ampio, su un’operazione di grande rilievo dal punto di vista economico e non solo.
Dal canto suo, il presidente Donzelli vuole approfondire con i suoi collaboratori il contenuto della lettera del Partito democratico, riservandosi nei prossimi giorni di essere più articolato e preciso nella risposta, tuttavia qualcosa la dice ugualmente:
“Nella lettera inviataci dal gruppo del Pd – afferma Walter Donzelli – ci sono elementi già noti ed altri che rappresentano delle novità, che meritano di essere valutate con attenzione. In questi giorni faremo le nostre valutazioni, ma per il momento non posso dire di più”.
Presidente, secondo lei sull’argomento Cittadella dell’Anziano, alla luce di questa lettera aperta, si riapre il dialogo con il Pd?
“Non so se si tratta di un’apertura del Pd o meno, per il momento non dico altro, sicuramente valuteremo attentamente prima di comunicare la nostra posizione”.
Non resta che attendere le riflessioni della Fondazione Benefattori Cremaschi e del suo presidente, per verificare se gli interrogativi che pone il Pd nella lettera, troveranno una risposta soddisfacente per gli stessi sottoscrittori, a partire dalla richiesta di analisi più approfondite in merito alla sostenibilità economica, politica e sociale dell’intervento.

Ilario Grazioso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti