Ultim'ora
Commenta

Ospedale Maggiore: presentata
l’associazione in memoria di Leidi,
indimenticato direttore di Urologia

È nata l’Associazione per la ricerca e la formazione in Urologia intitolata a Gianni Lorenzo Leidi. Ad annunciarlo il direttore dell’azienda ospedaliera “Ospedale Maggiore” Luigi Ablondi, Pasquale Blotta, direttore del Dipartimento Chirurgico e Alessandro Baresi, direttore del Dipartimento di Urologia che fu a lungo guidato dallo stesso Leidi. A presiedere l’associazione, che non ha scopo di lucro, Nicoletta Fayer, moglie dell’indimenticato direttore. Fra i soci fondatori: Umberto Cabini, Corrado Bonoldi, Massimo Avio, Silvio De Cenzo, Giuseppe Salinitri e Giovanni Sangiovanni. Alla conferenza stampa di presentazione ha preso parte anche Federica Leidi, figlia del medico e a sua volta studentessa di medicina. Ad illustrare le linee essenziali del progetto è stato il dottor Baresi. “L’idea – ha sottolineato – è partita proprio da Leidi, che quando era ancora in vita, forte non solo delle sue competenze mediche ma anche delle sue inarrivabili qualità umane, ha sempre messo il paziente al centro del suo operato”. Paziente che, soprattutto quando si parla di problemi urologici, è spesso una persona con età molto avanzata e particolarmente fragile. “Attraverso questa iniziativa – ha concluso Baresi -, vorremmo continuare nella sua azione promuovendo la ricerca scientifica in urologia, favorendo l’aggiornamento tecnico e professionale degli associati e promuovendo l’assistenza sanitaria domiciliare e nelle strutture presenti nel territorio proprio a favore delle fasce di pazienti più disagiate”. Servizio domicialiare affidato ad infermieri professionali e un servizio telefonico in grado di guidare il paziente nel disbrigo delle questioni burocratiche sono le prime mosse poste in cantiere dall’associazione. Un operatore risponderà al numero 331.5094359 dal lunedì al venerdì, nella fascia oraria che va dalle 16 alle 17. Molto commossa Nicoletta Fayer, che ha voluto ringraziare i colleghi per quanto stanno facendo in memoria del marito. Un ricordo di Leidi è stato tracciato da Cabini, che ha voluto ricordare alcune missioni umanitarie in Albania al fianco dell’amico medico.

 

© Riproduzione riservata
Commenti