Cronaca
Commenta

Casa dell’acqua a Crema:
Bruttomesso scrive all’Ato
Soddisfatto Piloni (Pd):
“Un aiuto alle famiglie”

– Bruno Bruttomesso e Matteo Piloni

Il Comune di Crema, con una lettera firmata dal sindaco Bruno Bruttomesso e indirizzata all’Ato (l’autorithy territoriale in materia di acqua), ha formalmente chiesto di attingere ai finanziamenti di derivazione regionale messi a disposizione delle province lombarde per la realizzazione dei nuovi distributori di acqua potabile: le cosiddette case dell’acqua. Un tema particolarmente caro al consigliere comunale e coordinatore del Partito Democratico, Matteo Piloni. “La realizzazione di una casa dell’acqua nel nostro Comune – ha spiegato lo stesso Piloni – può essere un’occasione per contribuire ad implementare il consumo e la cultura dell’acqua pubblica e a portare un risparmio notevole per le famiglie che spendono centinaia di euro l’anno per l’acqua in bottiglia. Mi fa davvero piacere che l’amministrazione abbia voluto ascoltare le mie sollecitazioni, ma soprattutto abbia voluto dare seguito ad un’azione sostenuta da tutto il consiglio comunale, a differenza di altre volte. Ora aspettiamo i prossimi passi da compiere che, mi auguro, porteranno alla concrata realizzazione di un progetto importante e condiviso”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti